Genitori e figli in vacanza

Le vacanze sono un periodo dell’anno dedicato al distacco dal lavoro e al completo relax… meglio ancora se in famiglia. Molte persone sognano le vacanze tutto l’anno, fra di essi i genitori che non vedono l’ora di trascorrere qualche momento con i propri figli in pace e serenità.

Genitori e figli in vacanza, insomma, sono un’accoppiata vincente. Certo, prendersi una vacanza con i figli richiede anche determinate precauzioni. Come organizzare una vacanza con genitori e figli? Innanzitutto bisogna considerare l’età dei pargoli.

In vacanzaSe i bambini hanno un’età compresa fra un anno e tre-quattro anni, la cosa migliore da fare prima di partire tutti, genitori e figli, in vacanza, è premunirsi di aver scelto una struttura (o un luogo) family friendly. Le mete di mare tradizionalmente sono dei luoghi perfetti per trascorrere le vacanze con figli piccoli, se si scelgono spiagge dal fondale dolce e magari anche i villaggi turistici dove si può affidare il bimbo al servizio baby sitter.

Andare in vacanza genitori e figli, infatti, è bello, ma può essere anche stressante, specie se i bimbi sono particolarmente piccoli. Per questo motivo, se si sceglie di andare al mare, un’ottima idea è quella di scegliere luoghi di villeggiatura dove siano attivi servizi come il baby club, l’animazione, e vi siano baby sitter qualificate disposte a prendersi cura dei pargoli mentre i genitori si godono il loro meritato relax.

Scegliere di andare in vacanza genitori e figli assieme diventa un po’ meno complesso finché i bambini sono relativamente grandi. I bambini di età compresa fra i 5 e gli 8 anni sono già capaci di camminare e correre sulle loro gambe, sanno socializzare e divertirsi in compagnia anche senza In vacanzadover sempre ricorrere a mamma e papà.

Anche in questo caso, per evitare che si annoino, prima di organizzare la vacanza genitori e figli sarebbe opportuno verificare che la zona prescelta sia frequentata anche da altre famiglie e che permetta di fare sport, animazione, che abbia piscine e parchi giochi, e via dicendo. Solo in questo modo la vacanza potrà essere davvero tale per tutti.

Tenete sempre presente che sempre più strutture offrono delle occasioni speciali per le famiglie, prezzi scontati, spesso e volentieri i ragazzi al di sotto di una certa età non pagano neppure la stanza d’albergo. Fare vacanza in famiglia, insomma, conviene.

Le vacanze genitori e figli diventano un tasto più delicato quando i ragazzi crescono, e rivendicano la loro indipendenza volendo andare in vacanza a tutti i costi con i loro amici. Se proprio non ci si fida a lasciarli andare, si può raggiungere il compromesso di farli accompagnare sempre e comunque da un adulto. E qualche giorno lo possono passare anche con i loro genitori in vacanza, in ogni caso.

In vacanzaE i genitori single in vacanza con i figli? Hanno anch’essi moltissime possibilità di svago per trascorrere delle settimane deliziose assieme ai loro bambini. Infatti oggi come oggi sempre più hotel offrono il pacchetto offerta per genitori single in vacanza con i figli.

Anche in questo caso, per le stesse ragioni esposte sopra, è meglio scegliere strutture family friendly (che tollerino cioè più volentieri i bambini) e possibilmente luoghi di villeggiatura che offrano servizi di svago e di controllo dei bambini, per non togliersi la possibilità di rilassarsi e di conoscere altre persone.

Viaggiare assieme e trascorrere dei periodi di vacanza, genitori e figli, single e non, è sempre un’esperienza molto edificante per tutti, perché permette di trascorrere tempo libero assieme, conoscendosi meglio, e vivendo dei momenti che spesso la fretta e le occupazioni della vita quotidiana – scuola e lavoro – non permettono di vivere appieno.

Comments are closed.