Voglio il Gelato!

Il gelato è un ottimo spuntino per i nostri bambini, soprattutto ora che fa molto caldo. Quindi servitelo come spuntino di metà pomeriggio senza nessun dubbio. Solo ponete attenzione alla qualità del gelato.

Il gelato dal punto di vista nutrizionale:

Le proteine
Il gelato a base di latte o di crema all’uovo contiene proteine di elevato valore biologico, ricche di aminoacidi essenziali ad alta biodisponibilità, necessari alla funzione plastica e rigeneratrice dei tessuti, importante a tutte le età.

I carboidrati
I carboidrati contenuti nel gelato sono il lattosio derivante dal latte, il fruttosio dalla frutta e il saccarosio o zucchero comune . Si tratta di zuccheri di pronto impiego, indispensabili per il metabolismo dei globuli rossi e del tessuto nervoso e nutrienti utili in ogni occasione di movimento, e soprattutto nella fase di recupero in qualsiasi attività sportiva.

I grassi
La presenza dei grassi conferisce al gelato morbidezza e palatabilità e contribuisce a percepire meglio anche il sapore degli altri ingredienti. I grassi derivanti da latte apportano una favorevole quota di acidi grassi “a catena corta” che vengono utilizzati nel nostro organismo come veloce combustibile. Nel gelato possono essere presenti anche grassi vegetali, ma non si tratta mai, comunque, di grassi idrogenati che volontariamente le aziende produttrici hanno deciso di eliminare, eliminando in questo modo anche gli indesiderabili acidi grassi trans.

I minerali e le vitamine
Nel gelato sono presenti, anche in funzione del gusto di gelato che si sceglie, vitamine A e B2, calcio e fosforo dal latte e dalla panna, potassio, vitamina C dalla frutta acquosa, vitamina E ed acidi grassi polinsaturi dalla frutta oleosa, elementi antiossidanti dal cacao e dal caffè.

Le fibre
Nel gelato le fibre possono essere presenti quando vengono usati per prepararlo ingredienti che ne sono ricchi come la frutta acquosa e oleosa o derivati dei cereali come biscotti e cialde.

L’acqua
L’acqua è una componente importante del gelato, questo alimento infatti è in realtà è un liquido che viene portato allo stato solido tramite il freddo. La quantità di acqua presente in un gelato oscilla dal 35% fino al 70 %. I gelati alla frutta ne hanno più di quelli alla crema mentre sorbetti , ghiaccioli e granite ne hanno più di tutti.

Naturalmente preferite il gelato artigianale per i vostri bambini, perchè privo di conservanti, o meglio ancora fatelo in casa. Se avete la gelatiera sarete sicuramente delle esperte, ma se non l’avete…

Ricetta del gelato fatto in casa senza gelatiera:

Mescolare 2 tazze di latte intero con 1 tazza di zucchero, in una ciotola di medie dimensioni; fonderle fino a quando lo zucchero è completamente sciolto. Aggiungere 2 cucchiaini di estratto di vaniglia e mescolare.

Porre la miscela di latte nel congelatore, in una vaschetta d’acciaio ben chiusa per 45 minuti.

Rimuovere il contenitore dal freezer, e mescolare con una spatola o frusta robusta. Raschiare via qualsiasi miscela congelata dai bordi e mescolare, il più velocemente possibile.

Mescolare per circa un minuto e rimettere nel freezer. Ripetere la procedura di mescolamento, ogni 30 minuti, fino a che il gelato avrà raggiunto la sua consistenza tipica.

A seconda del congelatore e della profondità del contenitore, il gelato potrà richiedere tale procedimento, dalle tre alle sette ore.

 

E per finire anche l’occhio vuole la sua parte.

Servite il gelato ai vostri bimbi in modo divertente, qui ad esempio vi propongo dei semplicissimi e simpatici pulcini!

 

, , , ,

Comments are closed.