La magia dell’acqua

Nell’antico mondo di fiabe dei Pellerossa c’era una volta un piccolo Indianino che si chiamava Manihtu.
Manihtu era un bravo indianino, sapeva correre a cavallo, andava a prendere l’acqua al fiume, sapeva dipingere tutti i segni degli indiani sui visi dei suoi amichetti e a volte andava anche a caccia e pesca con il suo Papà.
Ma c’era una cosa che proprio non sapeva fare: la danza della pioggia!
Quando gli altri pellerossa facevano la danza della pioggia ecco che l’acqua scrosciava dal cielo in un attimo, e quando toccava a lui… niente! Neanche una goccia! Niente di niente!
In effetti un giorno che aveva fatto la danza della pioggia un pochino aveva anche piovuto, ma due goccette due, e tutti lo avevano preso in giro per giorni interi! Così Manihtu si vergognava molto a ballare e l’emozione gli faceva sbagliare i passi … e quindi niente pioggia!
Ma un giorno mentre giocava a mosca cieca con i suoi amici, proprio mentre aveva gli occhi bendati, ebbe un’idea! Ancora con gli occhi bendati iniziò a fare la danza della pioggia, lui non poteva vedere le altre persone, perchè aveva gli occhi bendati! Così fece una bellissima danza della pioggia! Tanto che iniziò a piovere copiosamente per ben 2 giorni!
Evviva! Manihtu aveva imparato la magia dell’acqua!
Bambini in Sovrappeso - Libro

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

, , ,

Comments are closed.