Varici e vene varicose mai più

Continua la rassegna per le neo mamme.

Uno dei “regalini” che lasciano le gravidanze sono le fastidiosissime vene varicose, varici o  vene di ragno.  Anche di questo argomento mi sento di parlare a cuore aperto, perchè è un problema che ho avuto personalmente.

Ho avuto la mia prima bimba piuttosto giovane, a 25 anni, le mie gambe prima del parto erano perfette, senza neanche un piccolo segno. Mi accorsi del cambiamento già il giorno dopo il parto. A lato della gamba sinistra, all’altezza del polpaccio si notava, ben in evidenza, un groviglio di di capillari rossicci. Nella mia ignoranza pensavo mi sarebbero scomparsi con il tempo. Non fu così. La situazione andò peggiorando: senso di pesantezza alle gambe, gambe e caviglie gonfie, linee scure che rigavano le mie gambe.

Ho iniziato ad usare creme per il gonfiore, calze contenitive e pillole varie. Tutti ottimi palliativi, che alleviano il dolore, ma non risolvono minimamente il problema.

Chi mi segue da tempo già conosce la mia proverbiale capacità di trovare soluzioni alternative ai problemi di salute.

Cerca e ricerca ho scoperto che il problema delle varici e vene varicose affetta quasi il 60% della donne dopo la gravidanza, si tratta di un problema ereditario, ma soprattutto di un problema dovuto all’alimentazione.

Mi sento di consigliarvi il metodo proposto da  Estefanía Garret  specialista in flebologia.

La Garret propone, come piace a me, dei trattamenti del tutto naturali e assolutamente efficaci. Io ne ho tratto dei visibili miglioramenti, e da un bel po’ non sento più quel fastidioso senso di gonfiore e pesantezza.

Se volete approfondire l’argomento vi consiglio di visitare la pagina ufficiale di Estefanìa Garret

Varici - Vene varicose

 

Comments are closed.