App divertenti ed educative per bambini

I bambini di oggi sono sempre più tecnologici, avvezzi ad avere a che fare con smartphone, notebook e tablet. Conoscono le novità tecnologiche a mena dito e sanno bene come condividere i loro interessi su internet. I genitori sono sempre molto preoccupati che i bambini non si approccino a contenuti non adatti sul web, e spesso si domandano se internet possa avere una qualche funzione educativa.

Bene, la risposta è sì!

Esistono tante app divertenti e educative per bambini che possono aiutarli ad imparare cose nuove mentre si divertono. Sia per Android che per iOS, gli Store online sono ricchi di app per bambini gratis, educative e divertenti, con le quali i piccoli pargoli possano divertirsi ed imparare in tutta sicurezza.

App per bambini

Cominciamo con il vedere qualche app per bambini presente sullo Store di Android. La prima della lista è pensata per favorire un approccio ludico alla lingua italiana: “Play & Learn to count” è un’app in italiano, un gioco didattico dove il bambino imparerà a contare risolvendo quiz semplici e divertenti. Magari la traduzione non è eccellente ma si tratta di un’app molto intuitiva, perfetta per dei bimbi.

L’app “Versi degli animali” è molto spassosa, un’app divertente ed educativa pensata per i bambini e per fargli conoscere i vari versi dei più comuni animali, non solo domestici.

Un altro gioco didattico interessante è l’app per bambini “Puzzle Matematica”, che permette ai bimbi di superare piccoli test e quiz matematici adeguati, in difficoltà, al loro livello (sono presenti tre stadi).

Una funzione logica e di sviluppo della memoria è pensata invece per l’app “Gioco di Memoria”, con la quale i bambini dovranno ricordarsi i nomi degli oggetti, esercitando la memoria a breve termine.

Volete invece conoscere il nome di un’app utilissima non solo per i bambini ma soprattutto per le loro mamme? “Ti racconto una fiaba” è un’app Android per i bimbi che permette alle mamme di scegliere le fiabe e di farle raccontare dallo smartphone o dal tablet… ma è anche possibile registrare la propria voce.

“Impara l’inglese”, infine, è un’altra delle app per bambini educative e divertenti che si può scaricare dallo store di Android. Con gli abitanti della natura, la frutta e i fiori, i bambini impareranno i primi vocaboli in inglese divertendosi.

Per tutti i bambini che hanno una vocazione artistica, “Disegni da colorare” è l’app definitiva! Si tratta di un’applicazione che consente ai bambini di scegliere un disegno e colorarlo… senza sporcarsi e distruggere la casa, per la gioia delle loro mamme. Meglio scaricarlo su tablet per permettere al bambino di divertirsi di più.

Ma le app educative e divertenti per bambini non finiscono qui, ce ne sono centinaia nell’universo infinito delle applicazioni. Volete scoprirne altre? “Wheels on the bus” è un’app gratuita, in inglese, che gioca con le filastrocche per far imparare la lingua ai bambini. Si tratta di una delle applicazioni in lingua inglese per bambini più scaricata del mondo.

“Lego Duplo zoo” è un’app-gioco, una storiella virtuale con protagonista un coniglio, un leone ed una giraffa.

Contabosco” è un’app non gratuita 8costa 3.99€) che permette ai bambini di tre anni di imparare a contare nel modo più naturale e spontaneo possibile.

“Pepi Bath” invece, costa 1,59€ ed è pensata per spiegare ai bambini le nozioni basilari in tema di igiene personale. I bambini potranno scoprire come lavarsi le mani, farsi la doccia e lavare i denti.

“Bee story” è completamente gratuita ed è l’app tipica per passare il tempo: il bambino dovrà salvare un’ape da degli insetti cattivi, superando anche quiz e trabocchetti.

Sempre dedicato all’area ludica “The amazing spider man“, per tutti i bambini appassionati del ragno-supereroe più famoso del mondo intero.

Come si può vedere, le app pensate per i bambini, per il loro sviluppo e per farli giocare sono davvero numerose. Scegliete le vostre preferite fra le app divertenti e educative per bambini, ma non lasciate che smartphone o tablet diventino i loro baby sitter!

Comments are closed.