La Gallinella Rossa e il chicco di grano

Un giorno la Gallinella Rossa stava razzolando nel cortile della fattoria, quando trovò
un chicco di grano.
Chi vuol seminare il grano? – chiese.
Io no – disse l’anitra.
Io no – disse il gatto.
Io no – disse il cane.
Benissimo, – disse la Gallinella Rossa
– lo farò io.
E seminò il chicco di grano.

Dopo qualche tempo il grano divenne alto e maturo.
—Chi vuol tagliare il grano? — chiese la Gallinella Rossa.
—Io no — disse l’anitra.
—Io no — disse il gatto.
—Io no — disse il cane.
—Benissimo, lo farò io — disse la Gallinella Rossa.
E tagliò il grano.
—Ora — disse — chi vuol trebbiare il grano? –
-Io no — disse l’anitra.
—Io no — disse il gatto.
—Io no — disse il cane.
—Benissimo, lo farò io — disse la Gallinella Rossa.
E trebbiò il grano.
Quando il grano fu trebbiato, chiese:
—Chi vuol portare il grano al mulino per farlo macinare? –
-Io no — disse l’anitra.
—Io no — disse il gatto.
—Io no — disse il cane.
—Benissimo, lo farò io — disse la Gallinella Rossa.
E portò il grano al mulino.
Quando il grano fu macinato, chiese:
Chi vuol fare il pane con questa farina? –
– Io no – disse l’anitra.
– Io no – disse il gatto.
– Io no – disse il cane.
– Benissimo, lo farò io –
disse la Gallinella Rossa. Ed impastò una invitante pagnottella.
Disse allora: – Chi vuol mangiare il pane? –
– Io voglio! – disse l’anitra.
– Io voglio! – disse il gatto.
– Io voglio! – disse il cane. – Oh! no, voi non l’avrete! – disse la Gallinella Rossa. – Lo mangerò io. –
E, chiamati i pulcini attorno a sé,
divise il pane con loro.

Fiaba classica e tradizionale

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

Comments are closed.