La principessa sul pisello

C’era una volta un principe che voleva sposare una principessa, ma una principessa vera e propria, una di quelle che oggi non si trovano più. Per cercarla iniziò a girare tutto il mondo, ma nonostante avesse incontrato tante principesse, non ce n’era neppure una che gli andasse bene: sembrava che a tutte mancasse qualcosa. Il principe era molto triste perché non riusciva a trovare la principessa che faceva per lui.

In tutte le ragazze che incontrava c’era sempre qualcosa che non andava bene. I suoi genitori erano molto preoccupati, infatti temevano che il ragazzo non si sarebbe mai sposato: rifiutava ogni principessa, trovava sempre qualcosa che non andava bene.

Mentre il principe si trovava nel suo castello, una notte, scoppiò un grande temporale, di quelli che fanno tremare le case.

L’acqua scendeva a catinelle, come delle secchiate dal cielo, faceva freddo ed il vento ululava con forza; una notte da lupi, nella quale nessuno avrebbe voluto essere fuori di casa.

La principessa sul pisello

Nel cuore di quella tempestosa notte il vecchio Re, il padre del principe, udì bussare alla porta del suo castello con forza: fuori dalla porta, bagnata fradicia, c’era una ragazza. Era completamente piena d’acqua, dai capelli alle scarpe, eppure ella sosteneva di essere proprio una principessa.

La regina, madre del principe, non era del tutto convinta che essa fosse una principessa.

Per metterla alla prova, la regina andò in cucina, e prese un pisello dalla dispensa. Mise il pisello sul fondo del letto, quindi lo coprì con venti grossi materassi, e poi coprì a loro volta i materassi con altri venti grossi cuscini di piume soffici.

Poi portò le coperte e disse alla principessa che la sua stanza per la notte era pronta.

La ragazza si cambiò gli abiti e si coricò sui venti materassi e sui venti grossi cuscini di piuma, e quella notte dormì lì.

La mattina dopo si ritrovarono tutti per la colazione nella grande sala del castello.

La regina madre si rivolse alla principessa, chiedendole: “Come hai dormito stanotte, mia cara?”.

La principessa cominciò a lamentarsi: “Non ho potuto dormire nulla, sapessi che male mi ha fatto la schiena… c’era qualcosa di duro in fondo al materasso, qualcosa che mi ha impedito per tutta notte di chiudere occhio! E’ stata una notte davvero terrificante!”.

La vecchia regina, il re ed il principe in quel momento realizzarono di essere di fronte ad una vera principessa.

Solamente una principessa, infatti, avrebbe potuto avere una pelle così delicata e sensibile da sentire un pisello posto sotto venti grossi materassi ed altrettanti cuscini di piume soffici!

Il principe era davvero entusiasta di aver trovato finalmente una vera principessa che facesse per lui. Subito il re e la regina indissero le grandi e solenni nozze, alle quali furono invitati tutti gli abitanti del regno, e tutti mangiarono e bevvero a volontà per giorni e giorni.

In quanto al pisello, esso venne preso e mandato in un museo, e la storia ci dice che è conservato ancora là, e se volete potete anche andare a vederlo.

Subscribe

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

Comments are closed.