Il coyote che rubò il fuoco

Fiaba della tradizione Pellerossa del Nord America

Tanto tempo fa, quando l’uomo era appena arrivato sulla Terra, era l’essere più

felice che c’era al mondo. Saltava felice tra gli alberi, mentre i suoi bambini

mangiavano le bacche. Ma arrivò l’inverno, e faceva freddo, e molti bambini si

ammalarono gravemente.

Il coyote, come altri esseri, non aveva bisogno del caldo. Ma un giorno, passando

vicino ad un villaggio degli uomini, vide la disperazione della gente, e il loro

freddo. Il sole era così caldo, diceva un uomo, potessimo avere un pezzo di sole nelle nostre capanne

adesso! Il coyote vide la loro tristezza e decise di aiutarli.

Su una montagna altissima vivevano i tre Esseri di Fuoco, che avevano un pezzo di sole per scaldarsi, ma

che mai lo avrebbero dato. Ma il coyote decise di andarlo a prendere per i suoi amici uomini. Il coyote

scalò la montagna, aspettò che i tre Esseri di Fuoco fossero andati a dormire e rubò il fuoco con l’aiuto

di un ramo.

Ma i tre Esseri di Fuoco se ne accorsero, ed iniziarono ad inseguirlo: il coyote scappò giù dalla

montagna, ed attraversò la foresta dove chiese aiuto ai suoi amici il procione, lo scoiattolo, l’orso e il

cervo per bloccare gli esseri. In ogni caso, gli Esseri di Fuoco non potevano attraversare la foresta ed

arrivare alla pianura, e dovettero tornare indietro.

Il coyote lasciò il ramo vicino al villaggio degli uomini, che da allora poterono avere un pezzo di sole per

scaldarsi ed illuminarsi anche durante la stagione più fredda.

, , , ,

Comments are closed.